Stefano Quintarelli

Imprenditore seriale e già professore di sistemi informativi, servizi di rete e sicurezza. Fondatore di I.NET, il primo Internet Provider italiano, ha avuto un ruolo primario nella creazione e nello sviluppo dell’ecosistema Internet italiano.

È stato membro del Parlamento italiano nella XVII legislatura, membro della Commissione per i diritti ed i doveri in Internet della Camera dei Deputati, leader dell’Intergruppo parlamentare per l’innovazione tecnologica. Fa parte del comitato scientifico di Bollati e Boringhieri e della Fondazione Leonardo, contributore ricorrente alla Pontificia Accademia delle Scienze, presidente del Comitato di indirizzo dell’Agenzia per l’Italia Digitale, membro del Gruppo di esperti di alto livello sull’intelligenza artificiale della Commissione europea, membro del Comitato guida del UN-Sustainable Development Solutions Network, Presidente dell’ Advisory Group on Advanced Technologies for Trade and Transport per le Nazioni Unite (CEFACT). Ha dato il suo contributo alla modernizzazione del paese in particolare attraverso l’ideazione dello Spid (il Sistema di accesso ai servizi della pubblica amministrazione) e della strategia informatica della Pubblica amministrazione

Autore di numerosi articoli e contributi e relatore in diverse conferenze su tecnologia digitale, regolamentazione e concorrenza; il suo interesse è l’intersezione tra tecnologia, regolamentazione e mercati.

Per informazioni e contatti: contact-quintarelli@elastica.eu