Francesco Cicione

Imprenditore attento a coniugare pensiero e azione, opera nel mondo dell’innovazione ed è impegnato in un costante sforzo di comprensione e di racconto multidisciplinare della complessità contemporanea, segnata da discontinuità paradigmatiche epocali e da un crescente bisogno di autenticità e di senso.

Fondatore e presidente di Entopan – Smart Networks & Strategies, fondatore e vice presidente esecutivo di Oltre Open Innovation Hub, ha promosso e coordinato la nascita e lo sviluppo di una delle più importanti piattaforme di innovazione del sud Italia, che accompagna start-up e pmi innovative, spin-off e grandi player, nel setup e nell’implementazione di processi di trasformazione digitale, industry 4.0 ed open innovation.

In particolar modo, negli ultimi anni, ha ideato e coordinato numerosi programmi che hanno consentito l’emersione di un ampio e qualificato ecosistema popolato da circa 500 application attente a coniugare Tech & Social Innovation, tra cui Innovare In Rete (con Banca Etica, Fondazione Bruno Kessler e Fondazione Giacomo Brodolini) e Harmonic Innovation Contest (con NTT Data Italia ed Università della Calabria).

In collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Gestionale dell’Università della Calabria, ha promosso la nascita di OASI – Oltre Advanced School of Innovation, Corporate Academy di cui è co-direttore e che propone un catalogo formativo di circa 100 corsi, con una faculty che annovera alcune delle più prestigiose personalità del mondo dell’economia, del management, della ricerca, della cultura e dell’innovazione.

Tra i teorici del paradigma dell’Innovazione Armonica, promuove l’affermazione di un approccio sistemico ed integrato ai temi della Super Smart Society 5.0 e alla sfide del New Green Deal e dei GSD Onu 2030, che cerca di perseguire ed implementare, contaminando ed integrando domini disciplinari diversi in una costante tensione alla valorizzazione degli impatti e dei dividendi culturali, alla costruzione di valore e bene comune, per l’affermazione di una economia generativa, coesiva, sostenibile ed eticamente ispirata.

È nel CdA di Italie – Italian Limited Edition (ecosistema esperienziale digitale focalizzato sulla cartografazione e sulla valorizzazione del Made in Italy autorale e di pregio), di Harmonic Innovation Hub (spazio per la ricerca e l’innovazione in via di realizzazione nel campus di Università della Calabria) e di Impronte (impresa sociale impegnata nella realizzazione di un repository digitale sui temi dello sviluppo locale, trattato con algoritmi di AI), progetti che ha coordinato nella fase di setup.

Particolarmente attento ai temi dell’economia dello sviluppo ed alle sue implicazioni geo-politiche e teoriche, ha fondato International Institute Colorni-Hirschman (promosso insieme all’economista Luca Meldolesi), di cui è vice presidente, che opera su scala globale in collaborazione con le più importanti e prestigiose Istituzioni ed Università internazionali, suggerendo analisi, visioni, metodi e strumenti per affrontare le grandi transizioni della nostra era. Di formazione cattolica, è impegnato nella promozione del dialogo tra fede e cultura, tecnica e spiritualità, anche attraverso la rassegna Maieutikè di cui è ideatore e direttore.

Per informazioni e contatti: contact-cicione@elastica.eu