Rep 2056, idee per i prossimi 40 anni

Dieci giorni, a Roma. Per raccontare “Rep 2056, idee per i prossimi 40 anni”. Quest’anno il festival del Gruppo L’Espresso si è dato questo titolo ed Elastica, come sempre, ha fatto parte di questa magnifica avventura andata in scena tra il Maxxi e l’Auditorium Parco della Musica, dal 3 al 12 giugno. E’ stata un’edizione speciale, pensata per celebrare i primi quarant’anni del giornale.
Tantissimi come sempre gli ospiti, quasi impossibile ricordarli tutti, ma ci proviamo: gli scienziati Roberto Battiston e Giovanni Bignami, il grande fotografo Sebastiao Salgado, Francesco De Gregori, Giuseppe Bertolucci, Roberto Saviano, Carlo Petrini, Fabio Volo e Fiorello entrambe in un divertente confronto con il direttore del giornale Mario Calabresi, poi il dialogo tra il Premier Renzi ed Eugenio Scalfari, i ministri Pier Carlo Padoan, Giuliano Poletti e Carlo Calenda, infine gli economisti Tito Boeri, Lucrezia Reichlin. Tanti anche gli ospiti stranieri come Tahar Ben Jelloun, Hanif Kureishi e Michel Onfray. Stupenda la serata con Natalia Aspesi e Lella Costa, dedicata all’analisi dei costumi affettivi e sessuali degli italiani attraverso la rubrica delle lettere di Natalia. Imperdibile il confronto tra Michele Serra e Fedez.
La novità di questa edizione è stata Zona Franca, lo spazio notturno pensato per i più giovani, con incontri su fumetto (Andrea Pazienza e i disegnatori Bonelli), la comicità dei The Pills, la musica di Manuel Agnelli e Rodrigo D’Erasmo degli Afterhours, di Edoardo D’Erme in arte Calcutta e Niccolò Contessa de I Cani.
Gran finale con una serata speciale di Web Notte, come sempre a cura di Gino Castaldo ed Ernesto Assante che insieme ai loro ospiti hanno riempito di musica la cavea del Parco della Musica.

Foto di Giacomo Maestri (www.giacomomaestri.net)
portfolio