L’Eredità delle Donne 2019

“Il festival è stata una grande festa: non solo un appuntamento di donne che parlano di donne, ma di donne che parlano e portano il loro sapere e le loro esperienze sui grandi temi dell’attualità”, così Serena Dandini sulla seconda edizione de L’Eredità delle Donne, il festival dal 4 al 6 ottobre ha invaso Firenze, arricchito anche da un calendario OFF con oltre 230 eventi. La manifestazione ha avuto la direzione artistica di Serena Dandini su un progetto di Elastica e di Fondazione CR Firenze con partner Gucci e con la co-promozione del Comune di Firenze.
Sold out nelle serate al Teatro delle Pergola, per i talk eventi “Città delle Donne” e “Vieni avanti, cretina!”, una serata dedicata alla comicità al femminile, entrambe condotte dalla stessa Dandini.
La tre giorni è stato un grande viaggio dentro la città che ha coinvolto in modo diffuso le varie anime di Firenze: il pubblico, le istituzioni, i politici, gli artisti, uomini e donne. “Il cielo – ha detto l’economista Elsa Fornero, in uno degli incontri – che le donne riescono solo a guardare, è ancora coperto da una barriera di cristallo. È capitato anche a voi di sentirvi dire… in fondo sei moglie e sei madre”. E poi la provocazione della virologa Ilaria Capua: “La perpetuazione della specie umana è legata al genere femminile, un mondo senza uomini è possibile. La maternità è un dono”. Di cucina e donne si è parlato con la chef Antonia Klugmann.. Severa e orgogliosa l’attrice Pamela Villoresi: ‘’Quando da giovane facevo i provini – ha raccontato – tutti mi chiedevano di spogliarmi. E io chiamavo la polizia. Ma la costanza e il coraggio hanno pagato. Sono la sesta donna nella storia della Repubblica a dirigere un Teatro Nazionale”. Tanti e applauditissimi gli ospiti che si sono alternati sul palco della Pergola e del Saloncino: da Concita de Gregorio a Geppi Cucciari, da Miriam Toews a Marta Dillon, alle autrici de “Le Nuove Eroidi” (Harper Collins) alle sindache di Ancona Valeria Mancinelli, di Barcellona Ada Colau e di Tunisi, Souad Abderrahim. “La visione delle donne – ha detto Colau – può aiutare a migliorare moltissimo il nostro mondo”. E poi l’omaggio a Lucia Poli e alle comiche di oggi che hanno riempito il Teatro Verdi di “risate e umorismo”.

portfolio