La macchina della conoscenza

Cosa c’è dietro Repubblica? ”Tutto comincia da un cartoncino bianco, su cui si scrivono tracce, nomi, idee, parole che si traducono in un’iniziativa giornalistica, in un articolo, in un’intervista”. Ezio Mauro, il direttore di Repubblica, comincia così il racconto della produzione del quotidiano. Si tratta di un’ora di racconto, un po’ teatro, un po’ conferenza, che va sotto il titolo di “La macchina della conoscenza”.
Elastica ne cura la messa in scena che accompagna il suo discorso: l’ideazione e la realizzazione della scenografia multimediale, il pensiero sullo spazio scenico, la regia delle grandi immagini che scandiscono la narrazione, le luci, la programmazione dei tempi dell’intervento.
E la ‘fabbrica’ del giornale diventa un vero e proprio spettacolo teatrale, che il pubblico segue appeso alle parole di Ezio Mauro.
Al Piccolo di Milano, al Teatro San Carlo di Napoli, all’Ariosto di Reggio Emilia, alla Scuola Holden di Torino, al Teatro Massimo di Palermo. E altri ne verranno.