Festival Caterina Sforza di Forlì, un territorio e la sua proposta culturale sulla ribalta nazionale

Può un piccolo festival locale alla sua seconda edizione diventare oggetto d’interesse per tv, radio e testate nazionali? Sì, se si è in grado di individuarne il valore e di trovare le giuste chiavi per raccontarlo.

Per la manifestazione “Caterina Sforza di Forlì. L’anticonformista. 2002” abbiamo curato l’ufficio stampa e collaborato alla scelta di presenze sul palco brillanti e autorevoli.

Abbiamo cominciato analizzando gli elementi caratterizzanti di questo festival con già una sua piccola tradizione alle spalle, partendo dalla figura di Caterina Sforza, vissuta tra XV e XVI secolo, pioniera in tanti campi del sapere, dalla cosmesi alla medicina, dalla moda alla letteratura.

Quindi, abbiamo ‘condito’ il già nutrito programma del festival con alcune donne altrettanto pionieristiche. È il caso di Concita De Gregorio (prima donna a dirigere il quotidiano L’Unità in cento anni dalla fondazione), che con i suoi libri e spettacoli aiuta a capire lo stato dell’evoluzione della condizione femminile; Maria Luisa Frisa, tra le più note curatrici di moda e arte; Amalia Ercoli Finzi, ingegnera aerospaziale, prima donna a laurearsi in ingegneria aeronautica in Italia e attualmente, alla soglia degli 85 anni, consulente scientifica di Nasa ed Esa.

A questo punto, il contenuto per la narrazione da proporre alle varie testate giornalistiche era pronto per essere confezionata.

Donne e potere, donne e bellezza, donne e scienza sono stati i temi del festival su cui abbiamo incentrato la comunicazione.

Risultato? Lo sviluppo di contenuti attraenti, la creazione delle giuste connessioni e la messa a sistema delle nostre consolidate relazioni hanno acceso i riflettori dei media nazionali su una piccola realtà prima poco conosciuta, valorizzando sia il territorio che la proposta culturale.

Di Caterina da Forlì, del festival e della città hanno parlato tv e radio nazionali come Italia 1, Rete 4, Rai Radio 2, RDS, Radio Capital. E poi Robinson, l’inserto settimanale culturale della domenica del quotidiano Repubblica, i quotidiani La Stampa, QN e il Fatto Quotidiano, il mensile femminile Elle, i settimanali Viversani e Belli e Left.

 

Rassegna stampa