Distretto Conciario di Santa Croce: Emozione Pelle

Sono circa 150 le aziende associate che costituiscono il Distretto conciario di Santa Croce, diventato negli anni un esempio a livello mondiale nel comparto della pelle. Qui si producono le pelli e il cuoio per le grandi case di moda italiane e internazionali, merito dell’esperienza e del talento nell’arte della concia toscana.
Oggi il distretto è anche un esempio di sostenibilità e un modello di economia circolare, grazie all’utilizzo di tecnologie avanzate nella depurazione delle acque e riutilizzo degli scarti di lavorazione e nell’investimento nel POTECO, il polo tecnologico conciario attivo nella ricerca e nella formazione.
In occasione di Pitti Immagine, il Distretto ha scelto di raccontarsi al pubblico e agli addetti ai lavori con un evento dal titolo “Emozione Pelle”, progettato e realizzato da Elastica, nella Sala d’Arme di Palazzo Vecchio a Firenze.  Un corporate storytelling che ha preso vita, nelle immagini, negli aneddoti e nelle testimonianze degli ospiti che si sono alternati sul palco, dai protagonisti della storia e del successo dell’Associazione, alle istituzioni locali e i rappresentanti del mondo della moda. A condurre la serata, aperta dal “narratore di storie” Stefano Massini, il giornalista Duilio Giammaria che proprio al distretto e alle sue pratiche sostenibili ha dedicato un reportage per la trasmissione di Rai 1 Petrolio.
Sul palco anche il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, al quale è stato affidato il compito di chiudere il talk e consegnare una targa al direttore dell’Associazione Conciatori Piero Maccanti.

portfolio