Manutencoop: 80 anni di storia e un nuovo nome

In occasione dell’ottantesimo anniversario del gruppo, fondato nel 1938, Manutencoop Facility Management (società controllata al 100% da Manutencoop) si è rinnovata ed è diventata Rekeep.
Elastica ha curato creatività, organizzazione e comunicazione di tutto il progetto, che ha raccontato la storia e gli obiettivi futuri internazionali attraverso un tour di cinque tappe iniziato a Milano, alla Fondazione Feltrinelli, con il lancio del nuovo brand realizzato da Antonio Romano di InArea.
Il progetto, intitolato “Siedi, leggi, viaggia. La biblioteca di Rekeep”, è nato con lo scopo di sostenere i valori della multiculturalità e dell’integrazione attraverso la cultura, che ha portato in tutta Italia, da nord a sud, 800 capolavori della letteratura straniera selezionati dalla giornalista e scrittrice Loredana Lipperini. Il tour ha toccato le piazze più belle di Firenze, Verona e Catania, per chiudersi a Bologna a novembre, nel giorno del “compleanno” di Manutencoop.
L’evento ha così celebrato le caratteristiche peculiari del Gruppo Rekeep, una realtà composta da lavoratori di oltre 90 nazionalità diverse, e, pertanto, un esempio concreto di condivisione, di attenzione al capitale umano e di convivenza all’interno dell’ambiente lavorativo, grazie anche alla comunicazione mediante una lingua comune: l’italiano.
Ogni città ha ospitato per quasi una settimana la biblioteca itinerante, aperta al pubblico e al prestito, animata dalle letture a cura dell’attore Ivan Olivieri.
In programma, in ogni tappa, anche una particolare serata dedicata agli stakeholder dell’Azienda all’interno di una delle location FAI, eccezionalmente aperte per l’occasione. Rekeep ha infatti avviato quest’anno un’importante collaborazione con il FAI – Fondo Italiano per l’Ambiente – che l’ha vista tra gli sponsor dell’evento “Giornata FAI d’Autunno” 2018.
Il tour si è concluso con la grande festa di Bologna al Teatro Comunale di Bologna, uno spettacolo condotto da Massimo Gramellini, con la partecipazione di Umberto Galimberti, Stefano Massini, il Presidente FAI Andrea Carandini, Federico Rampini, Nives Meroi e Massimo Cirri.

Guarda qui la rassegna stampa

portfolio