Riccardo Staglianò

Giornalista, saggista, studioso di nuove tecnologie e del loro effetto sulla società.

Scrive inchieste e reportage dall’Italia e dall’estero come inviato di Repubblica per il Venerdì.
La sua carriera giornalistica inizia come corrispondente a New York del mensile Reset. Prosegue con il Corriere della Sera, per il quale scrive nell’ambito delle nuove tecnologie. E’ successivamente cofondatore della rivista culturale online Caffè Europa.
Per dieci anni è stato docente universitario in Teoria e tecnica dei nuovi media alla Terza università di Roma.
Pubblica per diverse case editrici saggi riguardo il mondo del web e della tecnologia, come Circo Internet. Manuale critico per il nuovo millennio (Feltrinelli, 1997) e il fortunato manuale per l’università Giornalismo 2.0. Fare informazione al tempo di Internet (Carrocci, 2002).
Scrive inoltre libri di attualità, trattando argomenti quali economia, lavoro e immigrazione, con sguardo attento a individuare i segni più critici della società contemporanea: Cattive azioni. Come analisti e banche d’affari hanno creato e fatto sparire il tesoro della new economy (Editori Riuniti, 2003), L’impero dei falsi (Laterza, 2006) e, per Chiarelettere, I cinesi non muoiono mai (con Raffaele Oriani, 2008, tradotto anche in Cina), Grazie. Ecco perché senza immigrati saremmo perduti (2010), Toglietevelo dalla testa. Cellulari, tumori e tutto quello che le lobby non dicono (2012), Occupy Wall Street (2012). Per Einaudi, infine, si occupa di futuro del lavoro con Al posto tuo. Così web e robot ci stanno rubando il lavoro (2016) e Lavoretti. Così la sharing economy ci rende tutti più poveri (2018).
È stato vincitore del Premio Ischia di Giornalismo per la sezione “Giornalismo Online” e di altri premi, tra cui il Citigroup Journalistic Excellence Award per un’inchiesta sullo sboom della New Economy. E stato tra i primi a portare in Italia, a Reggio Emilia, la Ted Conference, divenendone curatore per due edizioni e curando poi il Tedx a Pisa sulla disuguaglianza.
Riccardo Staglianò interviene come relatore per speech sul rapporto tecnologia, società, economia  e mondo del lavoro ai tempi della globalizzazione.
Grazie alle sue esperienze internazionali è capace di una  prospettiva globale nei confronti degli aspetti socio-economici sui quali indaga. Inoltre è coinvolto su temi quali disuguaglianza e immigrazione oltre che giornalismo digitale.