Assante&Castaldo

Sono tra le firme di punta del giornalismo musicale italiano e dagli ultimi anni sono anche conduttori televisivi e perfomer teatrali.

Ernesto Assante e Gino Castaldo sono i due critici della Repubblica, insieme dal 2005 anche a teatro per le Lezioni di rock, mentre su Radio Capital dal 2011, la domenica pomeriggio dalle 15 alle 17, conducono il programma Playlist. In anni recenti sono anche diventati volti televisivi, sia grazie al loro programma WebNotte, salotto buono della musica e primo esperimento di musica social, in onda al martedì sera su Repubblica.it, sia perché nelle ultime stagioni hanno spesso raccontato capitoli di storia del rock nel programma tv di Fabio Fazio.

Ernesto Assante collabora con La Repubblica e L’Espresso. Ha scritto libri di critica musicale. Ha collaborato negli oltre trent’anni della sua attività con numerosi settimanali e mensili italiani e stranieri, tra i quali Epoca, L’Espresso, Rolling Stone. Dal 2003 al 2009 ha insegnato “Teoria e tecnica dei nuovi media” ed in seguito “Analisi dei linguaggi musicali”, alla facoltà di Scienze della comunicazione dell’università la Sapienza a Roma.

Gino Castaldo si occupa di critica musicale, divulgazione musicale e conduzione radiofonica. Scrive per il quotidiano La Repubblica, ha curato l’inserto settimanale «Musica» dello stesso quotidiano, ha condotto programmi per Radio3 Rai insieme a Filippo Bianchi (critico e divulgatore musicale, organizzatore e operatore culturale, poi direttore di Musica Jazz, storica rivista specializzata).

Elastica cura le loro agende come speaker sia per manifestazioni pubbliche, che convention aziendali. Inoltre, produce due dei loro formati: le Lezioni di rock e Web Notte.

Per informazioni e contatti: contact-assante-castaldo@elastica.eu

Lezioni di rock

Ascoltare la musica, vedere la musica, raccontare la musica. Ernesto Assante e Gino Castaldo, critici musicali del quotidiano La Repubblica, hanno seguito le cronache musicali degli ultimi quattro decenni, intervistando i protagonisti, italiani e non, recensendo dischi, concerti e raduni epocali, anticipando le tendenze della scena nostrana e internazionale. Ora storia e cronaca si fondono nelle “Lezioni di Rock”, un percorso guidato tra ascolti, video e parole, condotto dai due critici, che faranno così entrare il pubblico in un viaggio a ritroso e riscoprire, in una serie di ascolti selezionati e commentati, l’evoluzione di una musica, il rock, che non è mai stata soltanto musica, ma che ha portato con sé sogni e passioni, idee e progetti, immagini e avventure di diverse generazioni di giovani.
Nelle “Lezioni di Rock” Ernesto Assante e Gino Castaldo proporranno temi e personaggi della storia del rock, ricostruiranno storie, racconteranno dischi, curiosità, aneddoti e testi, guideranno il pubblico nell’ascolto di opere che fanno parte della storia della musica ma anche della vita di noi tutti. Il format è sempre quello: due ore di lezione ricche di canzoni memorabili e storie indimenticabili. A cambiare possono essere i temi, i personaggi che saranno “materia di studio”: dai grandi protagonisti del rock anglosassone, fino alla musica italiana attraverso i decenni e i suoi grandi protagonisti.

Scarica presentazione in .pdf

Web Notte

E’ il salotto buono della musica dal vivo, il primo ad andare in onda sul web, tutti i martedì sera per Repubblica.it. Il primo esperimento (riuscitissimo) di musica social, condotto da Ernesto Assante e Gino Castaldo, conta già due edizioni di grande successo. Trasmesso dalla redazione romana del quotidiano La Repubblica, ha già sperimentato anche un format live, in teatro (è il caso dell’Auditorium Parco della Musica) o per eventi particolari come Umbria Jazz e “A casa di Lucio”, il programma per la celebrazione del terzo anniversario dalla morte di Lucio Dalla.

E’ un format ideale anche per le piazze estive, con una sola regola: Webnotte non ha regole! La versione dal vivo ripete la formula pensata originariamente per il web: è uno spettacolo ricco di musica dal vivo e d’intrattenimento, con la partecipazione di molti ospiti e di tante musiche, jazz, rock, pop, dance. Con la partecipazione fissa della Mark Hanna Band.

Attori, giornalisti e musicisti si alternano in scena dando vita a uno spettacolo senza confini, nel quale si mescolano notizie e invenzioni, gag e canzoni.