Pietro Del Soldà debutta a tetro con Apologia dell’avventura

Tra storia e filosofia, tra teatro e poesia, la narrazione dello spettacolo teatrale si ispira all’ultimo libro di Del Soldà La vita fuori di sé, portando sul palcoscenico una profonda riflessione filosofica sull’essere umano.

“Apologia dell’avventura” si aggiunge all’ampia proposta di letture sceniche e conferenze spettacolo distribuiti da Elastica, che vedono protagonisti esperti e divulgatori, figure d’eccellenza nel mondo dell’informazione e del sapere.

Prodotto da LST Teatro in collaborazione con Zaches Teatro, lo spettacolo nasce dall’incontro tra Pietro del Soldà – filosofo, scrittore e conduttore radiofonico di Radio Rai 3 -, e Manfredi Rutelli, regista e drammaturgo teatrale, che più volte ha portato in scena temi filosofici con una grande capacità divulgativa.
Insieme, salpano dal palcoscenico per un viaggio ai confini della libertà intessuta con le sonorità di Valerio Corzani e della violinista Erica Scherl.

L’anteprima andrà in scena domenica 2 aprile alle 18 al Teatro Caos di Chianciano Terme con l’ambizione di offre al pubblico di oggi, condizionato da un individualismo estremo, dalla paura dell’altro, dal bisogno di sicurezza, dall’ossessione per l’identità e per le frontiere chiuse e da un conformismo che ci rende schiavi delle aspettative, la chiave giusta per riscoprire la spinta all’avventura come esperienza decisiva per conoscere noi stessi.

Con la leggerezza del racconto e la profondità del pensiero, navighiamo in mare aperto attraverso le infinite forme di quell’avventuroso “uscire da sé” che è in grado di rivoluzionare il nostro modo di affrontare le sfide che la vita ci presenta, le culture diverse dalla nostra, la natura, le abitudini, l’etica, la conoscenza e la politica.

Ti serve una mente elastica

Hai un’idea ma ti serve un progetto?
Ti serve una mente elastica.

Contattaci