A Brovary in Ucraina il “Peace Village” progettato dall’architetto Mario Cucinella

Inaugurato nella città di Brovary, a circa 20km da Kiev, uno spazio multifunzionale e rifugio climatico a servizio della popolazione civile ucraina chiamato “Peace Village”, progettato dall’architetto Mario Cucinella e donato dal Movimento Europeo Azione Nonviolenta (MEAN) in collaborazione con un pool di aziende italiane.

“Costruire è una forma di amicizia e collaborazione, il contrario della guerra che distrugge e divide le persone. Per questo abbiamo voluto realizzare a Brovary, a pochi chilometri dal centro di Kiev, un piccolo “Villaggio della pace”, composto da tre moduli su un’area di 300 metri quadri. Rifugi caldi e con la corrente elettrica perché bambini, anziani e giovani possano ripararsi per un momento dall’orrore della guerra” dice Maro Cucinella in un’intervista rilasciata all’edizione bolognese di Repubblica.

Tre strutture di 100 mq ciascuna, disposte in modo tale da disegnare un simbolo della pace; al centro uno spazio collettivo, una piccola piazza. Casette calde e ben attrezzate con due stufe, un generatore e 16 mini-generatori solari, chiari esempi di transizione ecologica.
Spazi dove i bambini possono giocare e studiare, e dove le persone possono incontrarsi, leggere, caricare le batterie di telefoni e tablet o semplicemente riscaldarsi. Luoghi dove riunirsi per stare insieme.

Architetto e designer vincitore di numerosi premi internazionali, Mario Cucinella ha prestato gratuitamente la sua opera di ingegno e ha raccolto intorno a sé una squadra di imprese amiche, che hanno donato tutti i materiali necessari alla realizzazione del progetto.

“…abbiamo voluto dare un piccolo segno di vicinanza, opponendo la costruzione alla distruzione” afferma ancora Cucinella intervistato da Repubblica.

Ti serve una mente elastica

Hai un’idea ma ti serve un progetto?
Ti serve una mente elastica.

Contattaci